Aumentano le concentrazioni di alga tossica in Puglia

Con il caldo torna in Puglia l’allarme per le alte concentrazioni di alga tossica. Ma per il direttore dell’Agenzia regionale per l’ambiente, Giorgio Assennato, “l’alga non crea preoccupazioni particolari alla nostra salute”.
A luglio in 8 località (nelle province di Bari, Brindisi e Lecce), la concentrazione ha superato il limite da bollino rosso. Rischi solo con il mare mosso che vaporizza la tossina provocando congiuntiviti, mal di gola o febbre per 1-2 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *