Aumento cinghiali, la Coldiretti Basilicata chiede lo stato di emergenza

“La situazione causata dall’aumento dei cinghiali ormai è insostenibile ed è necessario intervenire immediatamente dichiarando lo stato di emergenza”. E’ quanto richiesto dalla Coldiretti di Basilicata alla Regione, alla luce delle ultime novità introdotte dalla sentenza della Corte Costituzionale che di fatto riconosce il diritto degli agricoltori, muniti di licenza di caccia, di abbattere i cinghiali sui propri fondi durante tutto l’anno.
Secondo il presidente lucano della Coldiretti, Antonio Pessolani, “il settore agricolo è ormai flagellato dalle continue scorribande di interi branchi di cinghiali che devastano campi e colture”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *