Autismo, interrogazione parlamentare della senatrice lucana Gallicchio presentata al Ministro della Salute Roberto Speranza

Accertare la violazione della legge da parte della Regione Basilicata che tutt’ora non si è dotata di strutture ad hoc per l’assistenza di pazienti affetti da disturbi dello spettro autistico. E’ indegno he a distanza di 5 anni dalla legge 18 agosto n.134 che impone alle Regioni l’assistenza e la dotazione di strutture con competenze specifiche sui disturbi dello spettro autistico in grado di effettuare la presa in carico di soggetti minori, adolescenti e adulti, ciò non sia avvenuto. Attualmente non è dato rinvenire sull’intero territorio della Basilicata alcuna struttura semiresidenziale o residenziale adatta allo scopo prefissato dalla normativa. A pagare, purtroppo, sono i ragazzi lasciati soli a fronteggiare il loro disturbo, e le famiglie che hanno il peso di gestire ogni problematica senza nessun aiuto da parte degli Enti preposti. Le famiglie, sentitesi abbandonate dalle istituzioni, hanno presentato un ricorso al TAR per accertare la violazione della legge da parte della Regione.
E’necessario, portare a termine al più presto l’iter del disegno di legge di cui sono cofirmataria, recante ‘Disposizioni per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare’: intervento che oggi si rende urgente, per predisporre un supporto psicologico ed un contributo economico per i familiari che assistono gratuitamente persone non autosufficienti, che dall’inizio dell’emergenza dovuta al Coronavirus si sono totalmente sostituiti allo Stato ed alle Regioni.
Interrogazione della senatrice Agnese Gallicchio (M5S) presentata al Ministro della Salute Roberto Speranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *