Autunno ricco di avvistamenti nel Parco dell’Appennino Lucano

Nel territorio del Parco dell’Appennino Lucano si susseguono gli avvistamenti di specie rare e significative della fauna, in questo autunno ricco di emozioni per gli escursionisti che visitano la nostra area protetta. L’avvistamento che ha offerto le maggiori emozioni è stato quello di una cicogna bianca, individuata dalla guida ufficiale del Parco Giovanni di Giorgio che, dopo un’osservazione durata varie ore, è riuscito a ritrarla in una serie di video e foto.

Altro avvistamento gradito nell’area Parco è stato quello di un nutrito gruppi di grifoni. Ne sono stati avvistati ben sei, da diversi escursionisti su un costone roccioso in alta Val d’Agri. L’osservazione di questi esempleri è importantissima dal punto di vista conservazioni stico, in quanto è ormai da più di un anno che i grifoni continuano a frequentare con continuità le montagne del nostro Parco. Le frequenti osservazioni di questa specie, realizzate in differenti zone del Parco, sembrano consolidare l’idea che il territorio dell’area protetta è ancora idoneo a poter ospitare una specie dalle particolari esigenze trofiche e riproduttive. Soddisfazione per queste notizie è espressa dagli uffici dell’Ente. Ancora una volta il nostro Parco si contraddistingue per una straordinaria valenza naturalistica e continua ad offrire emozioni uniche ai tanti visitatori, escursionisti e birdwatchers che sempre con maggiore frequenza fanno del Parco dell’Appennino Lucano una meta privilegiata del turismo naturalistico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *