Avviato tavolo permanente di lavoro sull’emergenza in Val d’Agri

Con un appello forte e autorevole a “fare squadra” e a lavorare unitariamente per il bene della Basilicata, in quella che si preannuncia come una fase difficilissima per la vita della Regione, il governatore lucano Marcello Pittella ha avviato questa mattina a Potenza il tavolo permanente di lavoro sulla emergenza Val D’Agri, a seguito della sospensione delle attività estrattive in quell’area legate alle note vicende giudiziarie che hanno coinvolto il Centro Oli dell’Eni.
Presenti alla riunione, svoltasi in sala Verrastro, delegazioni di lavoratori e imprenditori guidate, rispettivamente, dai segretari generali di Cgil-Cisl-Uil Angelo Summa, Nino Falotico e Carmine Vaccaro, dal presidente di Confindustria Basilicata, Michele Somma, e dai vertici del cartello “Pensiamo Basilicata”, Paolo Laguardia, Antonio Miele e Valentino Pessolano.
Il “tavolo permanente” di lavoro, attestato presso la Presidenza della Giunta, opererà d’intesa con i Dipartimenti regionali interessati, a partire dalle Attività Produttive e Ambiente, per affrontare sin dai prossimi giorni, in una interlocuzione istituzionale con i Sindaci dell’area della Val D’Agri e con le articolazioni dello Stato, in particolare con gli Uffici Inps, tanto i temi della salvaguardia ambientale, con un rafforzamento degli organismi regionali deputati al controllo (Arpab), quanto l’emergenza sociale che coinvolge direttamente migliaia di lavoratori, oltre che centinaia di imprenditori operanti sia nell’indotto Eni che nei settori della ristorazione e della ricettività alberghiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *