Avvio anno scolastico 2016-2017, l’assessore alla Pubblica istruzione di Fasano invia una lettera aperta

In occasione dell’avvio (la prossima settimana) del nuovo anno scolastico 2016-2017, l’assessore comunale alla Pubblica istruzione Cinzia Caroli ha inviato una lettera aperta d’augurio ai dirigenti scolastici, agli studenti, ai genitori, agli insegnanti ed al personale “Ata” (i collaboratori scolastici) delle scuole di Fasano e frazioni.
Partendo dall’augurio di buon lavoro agli alunni, l’assessore auspica “di vivere la scuola con un atteggiamento positivo” nella speranza che acquisiscano “il massimo dall’esperienza scolastica nel suo complesso, e non solo dal punto di vista dell’acquisizione delle discipline tout court ma, soprattutto, dal punto di vista delle relazioni con gli altri e della formazione in generale”, proprio perché la “scuola rappresenta il futuro di un Paese – scrive ancora l’assessore Caroli – l’opportunità di sognare un futuro migliore e tutti noi abbiamo il compito arduo di favorire nei ragazzi la capacità di sognare e di desiderare”. Agli insegnanti l’assessore ricorda la frase di don Lorenzo Milani (protagonista della storica scuola di Barbiana) consapevole della grande responsabilità del loro operato, laddove li invita “se immettete un ragazzo nella società senza istruzione è come mandare un uccellino nel cielo senza che questi abbia le ali”. Un altro pensiero, nella lettera aperta, Caroli lo rivolge al personale “Ata”, invitandolo ad avere “sempre un sorriso sui vostri volti, affinché possiate essere voi stessi riferimento importante per tutti i bambini ed i ragazzi”. Alle famiglie, invece, l’assessore chiede “la massima collaborazione e vicinanza al mondo della scuola per sostenere globalmente la crescita dei nostri ragazzi” e, in questo senso, Cinzia Caroli assicura di voler “interloquire frequentemente con i genitori, ponendomi in primis in posizione di ascolto. Ai dirigenti scolastici, dopo aver lanciato la proposta di creare una sorta di equipe per lavorare tutti insieme per il  bene della scuola, l’assessore chiede “massima interlocuzione e coinvolgimento al fine di operare in sinergia per cercare di rendere la nostra scuola sempre più efficiente ed accogliente, nonché protagonista sul territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *