Avvistato esemplare di foca monaca nell’area marina protetta di Porto Cesareo

Eccezionale avvistamento nelle acque dell’area marina protetta di Porto Cesareo. Un pescatore diportista sportivo si è imbattuto in un esemplare di “foca monaca”; l’uomo si trovava col suo natante nel cuore della riserva, dove è vietata qualsiasi attività ad eccezione della ricerca scientifica. Il pescatore dopo averla fotografata e filmata ha immediatamente avvertito i biologi dell’area marina che dopo un primo consulto e un approfondimento sui comportamenti avuti dall’animale, e osservando lo stile della sua nuotata, hanno appurato che si trattava di una foca monaca.
“Un ritorno atteso da anni di importanza rilevante che qualifica l’eccellente lavoro che si sta svolgendo da anni a ‘Porto Cesareo’. – ha detto Paolo D’Ambrosio, direttore della riserva marina – La foca monaca, infatti, era scomparsa da tempo in diverse zone dal Mediterraneo, l’ultimo avvistamento nelle acque di Porto Cesareo risale addirittura agli anni Settanta. Un esemplare pescato in quel periodo e poi imbalsamato, fa mostra di sé nel locale museo di Biologia Marina”.
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *