Azzerata la giunta provinciale a Brindisi

A due anni e mezzo dall’avvio dell’attività amministrativa, il Presidente della Provincia di Brindisi, Massimo Ferrarese, ha deciso di azzerare la Giunta. Nella nota, diffusa sul sito internet dell’ente di Palazzo Di Leo, si specifica che la decisione è stata presa “con il chiaro intento di rimodulare, rilanciare e potenziare l’Esecutivo in vista delle problematiche a cui l’Ente è chiamato a fornire delle risposte nei prossimi mesi. Il Presidente attenderà le segnalazioni che perverranno dalla forze politiche della coalizione per la composizione della nuova Giunta”. Con l’azzeramento della giunta, è in dubbio anche la continuità del progetto ‘Laboratorio Ferrarese’, nato in occasione delle scorse elezioni provinciali e andato avanti fino ad oggi, e che ha recitato un ruolo da protagonista anche nelle trattative per le prossime elezioni amministrative che coinvolgeranno i principali centri cittadini della Provincia, Brindisi e Fasano.

Secondo alcune indiscrezioni, alla base della crisi del ‘Laboratorio Ferrarese’ potrebbe esserci il difficile rapporto tra Udc e Pd nella scelta del candidato sindaco per il capoluogo di Provincia, il giornalista Mimmo Consales, il quale conta sul sostegno di una quota importante, ma non tutto il Pd. Infatti, alcune aree del partito spingevano per una candidatura condivisa da tutta la coalizione, compresi Sel, Idv, La Puglia per Vendola e “Sviluppo e lavoro”, partiti che chiedevano le primarie e oggi si preparano a candidare il consigliere regionale Giovanni Brigante. La richiesta di primarie è stata del tutto ignorata dall’asse capeggiato dal presidente della Provincia Massimo Ferrarese, dal senatore Pd Salvatore Tomaselli e dal sindaco socialista di Ostuni Domenico Tanzarella, che non ha esitato a siglare il patto di ferro intorno a Consales fra Udc, Noi centro, Partito socialista, Api, Impegno sociale, Democratici e Repubblicani, Brindisi socialista.

Un’occasione per comprendere meglio l’origine di questa scelta del Presidente della Provincia sarà sicuramente oggi pomeriggio, in occasione del consiglio provinciale per discutere della Trasformazione societaria della Cittadella della Ricerca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *