Banca Popolare di Bari, la risposta del Comitato Indipendente azionisti della BpB alla proposta di conciliazione

All’attenzione della
Governance della BpB
ed in particolar modo al Dott. Giampiero Bergami
in qualità di A.D. della BpB SpA.
 
Oggetto: Vs PEC del 3 giugno 2021 sulla Procedura di Conciliazione BpB.
Accusiamo ricevuta della Vs Pec in oggetto con allegata la versione, da Voi dichiarata aggiornata ed integrata, del VOSTRO PROTOCOLLO DI INTESA relativo alla procedura di conciliazione e solidarietà. Allo scopo, mi corre l’obbligo a nome di tutti i risparmiatori del Comitato che
rappresento, di ribadire con forza che la Vs proposta è ancora più offensiva della promessa di revisione ed integrazione della precedente.
Noi del Comitato non solo abbiamo rigettato in Vs presenza tale proposta, limitata, parziale, riduttiva e provocatoria, ma Vi abbiamo inviato una Nostra Proposta, quella si completa ed articolata , che non ha sortito neanche una educata risposta di ricevimento.
Alla luce dei Vostri comportamenti, tenendo conto che non utilizzate le Vostre nomine politiche per affrontare allo stesso livello i nostri problemi di risparmiatori truffati, Vi comunichiamo che la nostra lotta sarà ancora più serrata e a tutti i livelli. Aggiungo che per la convocazione dell’Assemblea del 24 e 25 giugno p.v. per l’approvazione del Bilancio 16/10/2020 –31/12/2020, ci aspettiamo formale invito
a partecipare, anche con il metodo consolidato a Vostro favore del COVID 19, in quanto ancora detentori delle Vostre azioni illiquide, non commerciabili e quindi carta straccia. In assenza, non mancheremo di fare sentire, FORTE, la nostra voce.
IL PRESIDENTE del CIA della BpB
Ing. Saverio D’Addario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *