Bandi imprenditoria, Robortella: “Occasione per le imprese”

“Con i tre bandi a favore dell’imprenditoria e dei liberi professionisti si mettono in campo risorse essenziali per creare un punto di svolta reale per le aziende lucane, con 22 milioni di euro totali di investimento”. E’ quanto dichiara il presidente della Terza commissione consiliare e consigliere regionale del Partito democratico, Vincenzo Robortella, in merito alla pubblicazione dei bandi a valere sul fondo europeo Po Fesr 2014-2020 e approvati dalla Giunta regionale.
“I Bandi start up and go, go and growth e liberi professionisti – prosegue il consigliere – sono davvero un’occasione unica per fare impresa in Basilicata e per consolidare realtà imprenditoriali che hanno bisogno di quel sostegno finanziario indispensabile per trovare il proprio posto sul mercato, visto che parliamo di piccole e medie imprese. Definite in questo caso due linee di intervento precise: il sostegno alle imprese seguendo l’età di costituzione, con età inferiore ai 12 mesi o in fase di costituzione e con età compresa tra i 12 e i 60 mesi, e l’incentivo all’attività libero professionale. Una scelta che rimarca l’attenzione al mercato del lavoro attuale, con l’obiettivo di stanziare risorse mirate per chi vuole davvero investire nelle proprie idee per crearsi un futuro. Soprattutto si è voluto intervenire a sostegno di tutta l’imprenditoria, senza dimenticare alcun comparto. Potranno infatti partecipare aziende che lavorano, tra gli altri, nei settori dell’industria, artigianato, servizi, commercio, turismo, cultura e sociale, tutti segmenti essenziali e fondamentali per il tessuto economico lucano”.
“Per quanto riguarda i due stanziamenti a favore delle imprese, pari a 17 milioni di euro, si è scelto di intervenire per sostenere da un lato la costituzione di nuove attività e dall’altro per consentire alle imprese nate da poco di ricevere quel sostegno essenziale al radicamento sul territorio. Una decisione, in linea con il sostegno a fondo perduto, che mira alla creazione di un nuovo strato imprenditoriale, che possa affrontare con meno affanni i primi anni di vita delle proprie imprese che sono anche i periodi più critici per la tenuta delle imprese. Assolutamente positiva -continua Robortella, presidente della Commissione che si occupa anchedi Attività produttive – l’attenzione che si è voluta dedicare ai liberi professionisti con il terzo bando. E’ obbligatorio, se si vuole tenere in conto il mercato del lavoro odierno, non dimenticare questa categoria che spazia in quasi tutti i settori professionali. Con il bando ad hoc si vogliono fornire gli strumenti per avviare un proprio studio professionale e attivare strutture e strumenti che, insieme alle conoscenze, possono diventare realtà lavorative di primo piano. Non a caso è prevista come misura di finanziamento anche l’assunzione di nuovo personale, facilitando la creazione di ulteriori nuovi posti di lavoro, anche incentivando l’apprendistato che è la forma migliore di trasmissione delle conoscenze tra generazioni”.
“Non resta, quindi, che lavorare – conclude Robortella – alla maggiore diffusione possibile dei tre bandi che davvero possono rappresentare l’occasione di svolta per tanti giovani e meno giovani per la concretizzazione di attività lavorative in Basilicata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *