Bari, arrestato cittadino serbo per abusi e minacce sulla sua compagna

Un cittadino serbo è stato arrestato dalla Polizia a Bari per aver costretto la propria compagna, una donna disabile costretta alla sedia a rotelle, a chiedere le elemosina ricattandola e abusando di lei più volte. L’uomo dovrà rispondere di violenza sessuale aggravata, minacce gravi, maltrattamenti in famiglia, riduzione o mantenimento in schiavitù o servitù, e lesioni personali”.
A dare l’allarme è stata la stessa donna, che ha fermato una pattuglia della polizia mentre effettuava alcuni sopralluoghi, raccontando la sua storia e rivelando le violenze subite. La donna, impaurita e con evidenti segni degli abusi, ha raccontato agli agenti di essere ripetutamente costretta dal suo convivente a restare molte ore al giorno per strada per elemosinare, nonostante la sua completa disabilità motoria, e di subire ripetutamente minacce di morte per sè e per la sua famiglia. Dopo le rivelazioni, la donna è stata soccorsa dagli operatori del 118, mentre le forze dell’ordine hanno provveduto ad assicurare alla giustizia l’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *