Bari, il sindaco Decaro in visita al cantiere del teatro Piccinni

Terminati i lavori del primo lotto, a marzo 2016 inizierà il secondo step delle opere di ristrutturazione del teatro Piccinni di Bari. Lo ha reso noto il sindaco Antonio Decaro, che nella giornata di ieri ha compiuto un sopralluogo all’interno del cantiere. Assieme a Decaro, c’erano anche il responsabile comunale del procedimento, ing. Domenico Tondo, l’architetto direttore dei lavori Elisabetta Fabbri, ed i responsabili dell’impresa esecutrice. Alla visita hanno partecipato gli assessori, i consiglieri comunali e i dipendenti comunali che in questi anni di cantiere hanno vissuto da vicino la ristrutturazione.
Il sopralluogo è stata l’occasione per fare un punto sui lavori realizzati, che hanno riguardato il consolidamento statico della struttura, la realizzazione dei principali impianti tecnologici, la demolizione e ricostruzione di parti murarie e l’adeguamento del sistema di prevenzione incendi, e la posa di nuovi pavimenti e intonaci.
“Il secondo stralcio dei lavori, che prevede tutti gli allestimenti della platea unitamente ai tre palchi del primo ordine destinati ai cittadini con disabilità, l’installazione di un ascensore, parte del restauro di beni mobili e di arredi del teatro, la scenotecnica, il restauro di alcune superfici decorate ed ulteriori impianti tecnologici, renderanno il teatro parzialmente fruibile. – ha spiegato Tondo – anche se noi speriamo di agganciare immediatamente dopo i lavori ultimativi del terzo stralcio di progetto, in modo da consegnare alla città il teatro completo”.
“Il completamento del primo lotto ci consente di recuperare un pezzo della storia di questo teatro e della cultura della nostra città. Vogliamo restituire ai baresi e alla Puglia un posto adeguato e bellissimo per godere della stagione di prosa su cui stiamo investendo risorse importanti. Ci auguriamo che al termine del secondo lotto il teatro possa essere aperto, seppur parzialmente, alla città e che tutti possano conoscerlo così come stiamo facendo noi oggi”, ha detto il sindaco Decaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *