Bari, medici incatenati ai cancelli della ASL

Francesco Papappicco, medico del 118 della postazione di Gravina, e Francesca Mangiatordi, in servizio al pronto soccorso dell’Ospedale della Murgia, stamattina si sono incatenati ai cancelli della sede della Asl di Bari, all’ex Cto. I due medici sono stati colpiti da provvedimento disciplinare dopo che già da tempo e per diverse volte avevano segnalato disservizi ed inefficienze nei primi soccorsi. I due professionisti che si occupavano di prestare le prime cure ai degenti -si erano anche trovati a soccorrere i feriti dell’attentato alla sala giochi del 5 marzo scorso- si sono incatenati ai cancelli per denunciare la ASL di aver subito dei veri e propri atti persecutori nei loro confronti proprio per le loro denunce effettuate per rivendicare i diritti degli operatori sanitari e quelli dei pazienti sia dell’Ospedale della Murgia che del 118.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *