Basilicata, in aumento le denunce di infortunio sul lavoro da Covid-19

“Le denunce di infortunio sul lavoro da Covid-19 in Basilicata sono aumentate di 17 casi (+1,9 per cento), raggiungendo il numero di 922 dall’inizio della pandemia”; lo ha reso noto la Uil che ha riportato i dati forniti dall’Inail relativi al primo semestre del 2021. L’andamento dei contagi da coronavirus in Basilicata, secondo l’istituto, è analogo a quello nazionale ma ne differisce per intensità: inferiore alla media italiana in occasione della prima ondata, superiore sia nella seconda che nel prosieguo.
Dai dati considerati, nel comparto sanitario gli infortuni sul lavoro causa Covid hanno interessato tra i tecnici della salute: l’83,3 per cento di infermieri, seguono i fisioterapisti (4,3 per cento), ostetriche (3,9 per cento) e assistenti sanitari (3,2 per cento).
    Il segretario regionale della Uil della Basilicata, Vincenzo Tortorelli, ha evidenziato che i dati forniti dall’Inail sono preoccupanti: “Occorre agire in fretta – ha aggiunto – lo diciamo da tempo e lo abbiamo ribadito anche nella piattaforma unitaria, sottoscritta qualche mese fa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *