Basilicata, l’assessore Fanelli preannuncia percorsi di tutela dei prodotti agroalimentari minacciati dall’Italian sounding

“A partire dall’Aglianico, bisognerà avviare anche in Basilicata un percorso di tutela dei prodotti agroalimentari minacciati dall’Italian sounding”. E’ quanto ha affermato l’assessore regionale all’agricoltura, Francesco Fanelli, in riferimento alle azioni annunciate dal sottosegretario alle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio, per fermare l’ingannevole promozione e commercializzare di prodotti non italiani.
“Le pratiche di Italian sounding sono quelle che fanno ricorso a parole, riferimenti geografici e marchi evocativi per commercializzare prodotti venduti ingannevolmente come italiani, ma che in realità non lo sono. – ha detto Fanelli – Così come sta accadendo per l’Aglianico della California, ci sono in rete svariati tentativi di istituzionalizzare l’Italian sounding anche per i prodotti a marchio lucani. Tali attività finiscono per aggredire le nostre Dop Igp. Benché tali prodotti non possono essere classificati come illeciti – ha spiegato l’assessore – rappresentano un rischio e un forte danno per l’economia di interi territori, anche dal punto vista delle esportazioni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *