Basilicata, Polese chiede tavolo tecnico per il comparto delle castagne del Vulture

“Continua l’impegno di Italia Viva a favore del settore della castanicoltura, quale rilevante produzione di qualità della Basilicata e in particolare del Vulture Melfese”. Lo rende noto il vicepresidente del Consiglio regionale, Mario Polese, il quale dopo aver interessato il 10 maggio l’assessore Fanelli su una nota dei castanicoltori, che chiedevano correttivi alla misura regionale per il sostegno temporaneo per i danni da Covid, ha incontrato il 26 maggio a Melfi una delegazione di imprenditori.

“Nella riunione – si legge nella nota stampa – sono state analizzate anche le altre principali problematiche della filiera agricola e commerciale, a partire dalla nuova emergenza cinipide, che colpisce severamente le aree coltivate. L’incontro è stato considerato molto positivo dai partecipanti e si è concluso con l’impegno del vicepresidente Polese a promuovere l’attivazione tempestiva di tutti i livelli istituzionali coinvolti sulle varie questioni, dai dipartimenti Agricoltura e Ambiente fino all’Alsia. Il primo atto è stata una nota del 1 giugno scorso, con cui chiede all’assessore Fanelli di procedere con celerità alla convocazione del tavolo tecnico sul comparto, in attuazione di quanto già promesso nella lettera di riscontro alla precedente nota del 10 maggio: tavolo che dovrebbe quindi essere convocato nei prossimi giorni. Altra azione intrapresa riguarda l’interessamento di Alsia per il potenziamento e un’organizzazione più efficiente dell’azienda sperimentale regionale ubicata nel Vulture, allo scopo di dare maggior attenzione alle produzioni tipiche locali come la castagna. Ancora, è stato affrontato con l’ausilio dei tecnici presenti il tema della corretta mappatura dei castagneti da frutto e il delicato rapporto degli imprenditori con il Parco del Vulture e con le competenze in materia di tutela ambientale, che vanno contemperate con le esigenze produttive e di valorizzazione a vari livelli: agricoltura, commercio, turismo, didattica, produzioni del sottobosco. L’incontro è stato promosso dal comitato Italia Viva Melfi coordinato da Alessandro Panìco e vi hanno partecipato, oltre a Polese, l’imprenditore Pietro Sinigaglia, presidente dell’Associazione castanicoltori del Vulture, Gerardo Baltea, già funzionario della Cia ed esperto del comparto, gli agronomi Antonio Basso e Mariantonietta Tudisco, il consigliere comunale Vincenzo Destino, i dirigenti locali di Italia Viva Donato Lomio e Mauro Basso e una rappresentativa delegazione degli imprenditori del territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *