Basilicata, presentata la proposta di legge per l’istituzione della figura dell’amministratore di sostegno

Si è tenuta Giovedì 12 Dicembre, presso la Sala B del Consiglio Regionale di Basilicata –Potenza, la conferenza stampa per la presentazione della proposta di legge in merito all’istituzione della figura dell’amministratore di sostegno, tema che genera una sfida culturale, giuridica e sociale.
“Per la prima volta nella nostra Regione, viene accreditata e al contempo valorizzatala la figura dell’Amministratore di sostegno con l’intento di tutelare i soggetti disabili, rispettando e valorizzando la loro residua capacità di agire”. Afferma il Presidente della Quarta Commissione, Massimo Zullino.
“Il Codice Civile prevede la nomina ad amministratore di sostegno la persona idonea secondo le regole imposte dalla normativa, ma la novità che caratterizza questa proposta di legge è la creazione di un elenco di volontari professionisti e Fondazioni no profit che, a titolo gratuito e base volontaria, si propongono a sostegno della categoria debole. Questi verranno selezionati, qualora il Codice Civile non trovi attuazione. Inoltre, sono previsti rimborsi nel limite delle spese”.
“Ritengo sia fondamentale garantire un diritto costituzionale come la tutela dell’incapace, e con questa proposta di legge, ci poniamo l’obiettivo di armonizzare i principi di personalismo e solidarismo, offrendo al territorio lucano delle alte aspettative sul piano socio-sanitario.” Continua il Presidente Zullino.
“Questa proposta di legge, nel campo delle politiche sociali, offre nuovi orizzonti, in quanto mette a sistema tutte le strutture e le professionalità all’interno del territorio e, di conseguenza, rende possibile un lavoro di rete, capace sicuramente di migliorare le prassi in atto. Mi auguro, pertanto, che il territorio possa dare continuità al perseguimento delle finalità individuate, compatibilmente con le risorse disponibili e in coerenza con i bisogni che emergeranno, essendo l’istituto stesso strumento di monitoraggio”.
“Un particolare ringraziamento alla Consigliera di Parità, dott.ssa Ivana Enrica Pipponzi, al Consigliere Regionale, dott. Giovanni Vizziello, e al Consigliere Regionale, dott. Vincenzo Baldassarre, per aver condiviso la proposta che offre un valore aggiunto a questa importante categoria di soggetti”. Conclude il Presidente Zullino.
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *