Batterio della Xylella fastidiosa raggiunge ulivo ad Ostuni

Per la prima volta da quando è scoppiata in Salento, l’emergenza della Xylella fastidiosa ha raggiunto Ostuni, per la precisione un ulivo infetto a Rosa Marina di Ostuni (Brindisi), zona finora immune alla batteriosi. La zona, nei pressi di una stazione di carburanti, dista circa 45 chilometri dal focolaio salentino più a Nord.
La notizia dell’avanzata della sputacchina, l’insetto vettore della Xylella, è stata pubblicata oggi da ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’, specificando che si trova a meno di 30 chilometri dal confine tra le province di Brindisi e Bari, zona straordinariamente ricca di ulivi, e sta creando grande preoccupazione tra gli olivicoltori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *