Black out elettrico. CSAIL: “Forti disagi nelle contrade di Montemurro”

ALLA C.A. CAPOREDATTORE ORESTE LOPOMO
Non ci sono solo contrade rurali ed aziende zootecniche del Potentino da giorni senza energia elettrica ma anche le aree rurali di Montemurro di cui purtroppo nessuno si occupa. Nemmeno la Rai che pure ogni giorno mette in onda servizi e filmati sul black out elettrico. Lo segnala il presidente del Csail -Massaro riferendo di aver raccolto l’”accorato appello” di agricoltori e allevatori zootecnici del centro della Val d’Agri che lamentano la mancanza assoluta di elettricità nelle loro aziende già in forte crisi di gestione specialmente per quelle zootecniche a causa dello scarso reddito prodotto dal latte e derivati e dalle carni bovine. Filippo Massaro del Csail riferisce di aver raccolto le legittime proteste per il mancato interessamento del sindaco che in questi quattro giorni si è limitato semplicemente ad un sollecito all’Enel per il ripristino dell’energia elettrica. In numerose contrade dell’agro di Montemurro – si legge nella nota del Csail – il mondo agricolo è costretto a vivere, vergognosamente, in condizioni che non si registrano neanche in Paesi in via di sviluppo, condizioni di forte disagio e di grande abbandono. Come se non bastassero le note difficoltà di viabilità, infrastrutture civili e sociali, adesso – dice Massaro – non si è in grado di garantire nemmeno l’erogazione di energia elettrica. E’ il caso di ricordare che le comunità rurali di Montemurro, il paese originario del Presidente Lacorazza, sono perennemente abbandonate a se stesse , quindi si può capire molto bene l’operosità degli amministratori in favore dei nostri concittadini. Siamo fiduciosi adesso in un intervento del Prefetto di Potenza che possa colmare il vuoto del sindaco in letargo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *