Bonifica Val d’Agri, qual’è la verita?

Il Consigliere Regionale MPA Francesco Mollica con una interrogazione, ha chiesto al Presidente della Giunta e all’Assessore all’Agricoltura quale è la situazione reale dei lavoratori presso il Consorzio di Bonifica Alta Val d’Agri dato che sulla stampa si leggono notizie contrastanti, da un lato il Dipartimento Agricoltura afferma che ha ricevuto nota del Consorzio datata 6 aprile c.a. con la quale si affermava di aver provveduto a pagare le retribuzioni arretrate ai dipendenti, dall’altro i sindacati continuano a richiamare un intervento dell’Assessore all’Agricoltura sull’Ente per far si che le spettanze dovute ai lavoratori siano effettivamente liquidate. Le problematiche vere, storiche, sono legate ad una mancata riforma dei consorzi di bonifica, utile ad ottenere una maggiore efficienza gestionale, migliore razionalità di strutture e risorse umane e soprattutto ad una riduzione degli sprechi di soldi pubblici. Allora Mollica chiede come mai è così difficile monitorare e controllare la gestione del citato Consorzio e se è realmente volontà del Governo regionale procedere ad una riforma degli Enti Consorzi con la definizione di un testo che superi l’attuale legge regionale 6 settembre 2001, n.33 ‘Norme in materia di bonifica integrale e riduca gli attuali sprechi di risorse. E intanto di impegnarsi a risolvere la situazione di costante precariato in cui versano i lavoratori, del Consorzio di Bonifica Alta Val d’Agri, e le loro famiglie già da vari mesi che continuano ad erogare acqua ma non ricevono lo stipendio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *