Braccianti forestali, 3 mensilità non pagate

I braccianti forestali di Brienza, Sasso di Castalda, Sant’Angelo le Fratte, Tito, Picerno, Vietri, Savoia di Lucania e Satriano, tutti dipendenti della Comunità montana del Melandro non hanno ancora ricevuto il salario di settembre, ottobre e novembre .

«Bisogna fare qualcosa affinché i braccianti forestali della Comunità montana del Melandro ricevano al più presto le mensilità arretrate». A chiederlo il segretario di Alternativa sindacale, Vito Fernando Rosa.
Già lo scorso ottobre Alternativa sindacale denunciò come per il terzo anno consecutivo la Comunità montana del Melandro non avesse pagato il salario arretrato di luglio, agosto e settembre ai braccianti forestali».
Dopo proteste e vari interventi furono pagate due mensilità nonostante ci siano famiglie che potendo contare solo su uno stipendio oggi si trovano in grosse difficoltà.
«A nome dei tanti braccianti – ha affermato Vito Fernando Rosa – chiedo che vengano al più presto pagate le mensilità arretrate».
Alternativa sindacale ha anche chiesto che «il commissario della Comunità del Melandro, Vincenzo Ostuni, che ha dimostrato tutta la propria incapacità di gestione, venga rimosso e sostituito al più presto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *