Brindisi, pagamenti via mail per i funzionari in servizio all’Aro

In attesa delle valutazioni del collegio dei revisori, l’attenzione del sindaco di Brindisi, Angela Carluccio, si concentra sulle modalità con cui è stata effettuata a dirigenti e funzionari la liquidazione dei 188mila euro finiti ‘sotto inchiesta’ interna. Stando a quanto emerso sinora, sarebbe una mail, partita dall’ufficio Ragioneria e seguita alla delibera di stanziamento delle somme a firma del dirigente del settore Ambiente, ad aver autorizzato i pagamenti, e ciò sarebbe accaduto nei giorni immediatamente successivi alla ricezione da parte del Comune della notifica della rinuncia al decreto ingiuntivo per 58mila euro da parte dell’ex vicesegretario generale e oggi numero uno delle Attività produttive, Costantino Del Citerna.
Mentre è in pieno corso l’inchiesta interna avviata da Carluccio e mentre si attendono gli esiti delle verifiche richieste, il responsabile anticorruzione nonché segretario generale dell’ente, Giuseppe Alemanno, ha dichiarato che non ci sono irregolarità. Tutto si chiarirà, secondo il segretario che figura nell’elenco delle figure alle quali la somma complessiva di quasi 190mila euro, fatte le dovute (non pubblicate) ripartizioni, è stata distribuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *