Burraco Lucanum: un modo lucano di giocare a Burraco

In queste giornate uggiose e dove purtroppo la pandemia costringe la gente a stare a casa, è tempo di giocare in famiglia. E le carte francesi sono un utile passatempo che impegna la mente e porta buon umore. In tale ottica la PMI innovativa iInformatica e il comitato regionale delle Pro Loco Unpli Basilicata in vista del Natale propongono una variante lucana al noto gioco del Burraco.
Ecco quindi che il Cucibocca non è più un jolly che contribuisce alla formazione di sequenze e combinazioni ma è un’utile carta per bloccare le scale avversarie dove non è ancora presente un burraco.
Inoltre, durante la partita il giocatore potrà calare solo sequenze a semi potentini o a semi materani. Ciò significa che potranno esserci scale/sequenze (K-Q-J-10 …) con soli funghi ♠️ e quadri plastici ♦️(semi potentini) o con sole fragole ♥️ e olive majatiche ♣️ (semi materani).
Sarà invece possibile giocare le combinazioni (es. tutti 4,5,6… ) in modo canonico.
Le sequenze/combinazioni bloccate da un cucibocca non verranno conteggiate nei punti.
Il regolamento e le spiegazioni della variante lucana del Burraco saranno presenti sulla pagina e sull’app Lucanum.
Per Rocco Franciosa, presidente del comitato regionale Pro Loco Unpli Basilicata e per Vito Santarcangelo, amministratore della iInformatica ciò rappresenta un ulteriore piccolo contributo per valorizzare il territorio della Basilicata e regalare un piccolo svago in questo difficile momento legato al covid-19. Tale iniziativa si integra tra le attività legate al progetto delle nuove carte territoriali “Lucanum con le Pro Loco della Basilicata presentate a Potenza” lo scorso ottobre già disponibili nelle librerie lucane e sul sito web www.lucanum.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *