Cacciatore morto nel Brindisino

Un brindisino di 58 anni, Giovanni Sciscio, direttore tecnico della Energeko, società partecipata del Comune, è morto all’alba nel corso di una battuta di caccia, nel Bosco del Compare, dopo essere stato colpito da un colpo sparato accidentalmente dal fucile dell’amico che era con lui. Secondo una prima ricostruzione compiuta dagli agenti della squadra Mobile, intervenuti sul posto, Sciscio era intento in una battuta di caccia assieme ad un amico, quando a quest’ultimo gli si è impigliato il fucile in un arbusto ed è partito un colpo che ha raggiunto il compagno che era davanti, a pochi metri di distanza. Sciscio è morto sul colpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *