Il Cardinal Bagnasco ad Alessano per l’inaugurazione della Casa della Convivialità

Mancano pochi giorni, poi, finalmente, la comunità di Alessano potrà tornare a fruire di una struttura che per tanti anni è stata dimenticata, quasi sepolta, ma che grazie alla volontà e all’impegno di don Gigi Ciardo ha ritrovato la luce. Gigi Ciardo è il parroco di Alessano, comune del leccese, che si è battuto per ridare lustro e importanza ad uno dei simboli della città, l’ex monastero dei frati Conventuali Francescani, annesso alla Chiesa di Sant’Antonio.

‘Casa della Convivialità don Tonino Bello’, è questo il nome che verrà dato al centro di accoglienza che il cardinal Angelo Bagnasco inaugurerà il 25 aprile 2014 proprio ad Alessano, in occasione del 21° anniversario della morte di Don Tonino Bello. La Casa sorge nell’ex Monastero sopra citato, di cui le primissime tracce risalgono al 1222, completamente ristrutturato, con fondi della Comunità Parrocchiale, della Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca e donazioni di Privati. La struttura può ospitare fino a 30 persone, e ha diverse sale per i servizi, per gli incontri, ma anche un bellissimo chiostro: 470 mq al piano terra, oltre al chiostro di 200 mq, 900 mq al primo piano. L’appuntamento è, come detto, per venerdì 25 aprile, quando il Cardinal Bagnasco sosterà alle ore 17.00 sulla tomba di don Tonino, poi alle 17.30 presiederà una solenne concelebrazione nella Collegiatà SS. Salvatore in Alessano (parrocchia), per arrivare alle 19.00, con l’inaugurazione della “Casa della Convivialità”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *