Carnival Abbatino Live, il Carnevale si gusta tra musica e poesia

Un trionfo annunciato. Carlo Abbatino continua a stupire e fa registrare il “sold out” anche nell’evento “mascherato” denominato “Carnival Abbatino Live”. Giunto alla settima edizione, l’evento promosso dal portale di informazione www.SassiLive.it ha confermato ancora una volta la formula “one man show” rigorosamente live con l’esibizione canora del poliedrico artista materano Carlo Abbatino, pronto a selezionare i successi estivi degli anni sessanta e settanta e a declamare le poesie per il Carnevale di Gabriele D’Annunzio.
Special guest la cantante materana Rossella Cinque, che ha interpretato con grande professionalità alcuni grandi successi di Gianna Nannini, Patti Pravo, Franco Califano e Don Backy.
Il Carnival Abbatino Live ha fatto registrare anche l’incursione a sorpresa del poeta materano Roberto Linzalone, sempre pronto a giocare con le parole per sviluppare un monologo divertente che ha previsto anche una retrospettiva sulle tradizioni legate al Carnevale materano, in particolare alle matinate guidate dall’indimenticato Peppino Persia.
Da Carlo Abbatino a Massimo Abbatino. L’amore per la musica è una questione di famiglia e nel corso della serata il pubblico ha potuto apprezzare i tre brani inediti di genere indie folk composti dal nipote di Carlo, il musicista materano Massimo Abbatino: Sinners in the night, Waiting on the morning e Forever young. Tre brani che meritano sicuramente il salto nell’airplay radiofonico italiano e che presto potrebbero far parte del primo lavoro discografico ufficiale firmato Massimo Abbatino. Balli in maschera, duetti imperdibili e spazi dedicati al karaoke collettivo per una serata all’insegna dell’amicizia e del divertimento. E per consacrare il successo del format “Abbatino Live” a Carlo Abbatino è stato assegnato anche un simbolico premio alla carriera, un omaggio del musicista materano Emanuele D’Adamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *