Caso ex Luccioni, richiesta della Fials alla Regione

La Fials di Potenza in merito all’incerto quadro che si sta delineando intorno all’Istituto Clinico Lucano ex Luccioni, farà tutto il possibile per salvaguardare i livelli occupazionali della struttura sanitaria tra le più importanti della nostra regione. La sentenza del Consiglio di Stato che di fatto ne decreta la chiusura determinerà un incalcolabile arretramento in termini di servizi per circa 3000 utenti provenienti da diverse regioni (Calabria, Puglia, Campania) e per gli oltre 100 lavoratori tra subordinati e dell’indotto.
Il silenzio assordante della Regione e il paventato licenziamento in tronco annunciato dall’amministratore mettono in serio pericolo la tenuta della struttura sanitaria e le maestranze. Un tema così sentito dai cittadini non può restare irrisolto. Urge un serio tavolo di confronto tra Regione Basilicata e il management dell’azienda per trovare la migliore soluzione possibile indicando un nuovo piano industriale per non vanificare gli investimenti che l’azienda ha compiuto nel biennio scorso aumentando i posti letto e una maggiore attività chirurgica e diagnostica. Auspichiamo rapidità e certezza dei tempi altrimenti senza sconti per nessuno proclameremo lo stato di agitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *