Caso Marò, per l’India la questione non è più bilaterale

L’India ritiene che la vicenda dei due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non è più una questione bilaterale, dopo il suo trasferimento al Tribunale arbitrale internazionale all’Aja. Lo ha dichiarato ieri a New Delhi il direttore generale per l’Europa occidentale del Ministero degli Esteri, K. Nandini Singla.
Rispondendo ad una domanda sull’eventualità di migliorare le relazioni bilaterali danneggiate dalla vicenda dei due fucilieri di Marina, in occasione del vertice di Bruxelles del 30 marzo, Nandini ha sostenuto: “Abbiamo sempre desiderato avere relazioni forti con l’Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *