Cataldo Motta lascia la guida della Direzione Distrettuale Antimafia

Il procuratore Cataldo Motta lascia la guida della Direzione Distrettuale Antimafia, affidandola al procuratore aggiunto Antonio De Donno. La scelta non è stata casuale, dato che De Donno, da ormai 5 anni, fa parte della stessa Dda con il compito di affiancare l’attuale numero uno della Procura nel coordinamento delle indagini sulla Sacra corona unita.
Si tratta di un cambio importante a Palazzo di Giustizia: Cataldo Motta è stato Pubblico Ministero nel primo e nel secondo maxi processo contro la nascente Sacra Corona Unita, e anche per questo è considerato il referente della Dda sin dalla sua istituzione nel 1992 con l’allora procuratore Alessandro Stasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *