Cattivi Pagatori: Grazie al Brindisino Tafuro, in arrivo le cancellazioni in SIC (Crif, Ctc ed Experian)

La delegazione di Assopam composta dal Presidente Brindisino Raffaele Tafuro, dal Responsabile Regione Sicilia Nicolò D’Accardi e dal Consigliere Nazionale Stefano Melia ha incontrato nella giornata di ieri 23.07.2019 il sottosegretario di Stato del MEF Alessio Villarosa e i componenti delle Commissioni Finanze e delle Attività Produttive per discutere i seguenti punti:

– L’esodo dei 280.000 consulenti del credito che hanno chiuso battenti;
– Gli oltre 300 miliardi di finanziamenti NON erogati a famiglie e PMI che hanno messo in crisi il ns paese;
– L’abolizione del mono mandato per gli agenti in attività finanziaria;
– La riforma delle segnalazioni in Crif che coinvolge 16milioni di Italiani;
– La necessaria Guerra all’abusivismo con inasprimento delle pene per abusivi e bancari;
– La dubbia regolarità operativa dell’Organismo agenti e mediatori “OAM”;
– Gli interventi e le soluzioni per ridurre il Gap dei finanziamenti NON erogati;
– Tanto altro ancora…

Il presidente di Assopam Raffaele Tafuro dichiara: ” Abbiamo avuto la preziosa opportunità di poter disquisire tutte le problematiche che assillano quotidianamente il settore del credito, a causa dell’inefficace Dlgs. 141.2010 che da sette anni tiene in ostaggio la crescita economica del paese. Siamo molto soddisfatti per il risultato ottenuto. Gli addetti ai lavori, già addentrati nelle problematiche del nostro settore grazie alle molteplici denunce fatte da Assopam, ci hanno garantito che saranno apportate le dovute modifiche da noi proposte per tutelare la categoria e la salvaguardia dei consumatori. Abbiamo gia’ convenuto ulteriori incontri per meglio definire tutte le questioni sollevate. Inoltre ci hanno notiziato che Banca d’Italia ha espresso parere favorevole sulle cancellazioni in Crif e questo mi riempie di gioia visto che combatto personalmente per la causa dal 2012. Il tempo è stato galantuomo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *