Centrale del Mercure: la replica di Fiore, vice presidente del Parco nazionale del Pollino

Dura replica del vice presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, Franco Fiore, alla sentenza del Consiglio di Stato che ha respinto i ricorsi presentati dai Comuni di Rotonda e Viggianello (Potenza) sul decreto con cui la Regione Calabria ha autorizzato l’entrata in esercizio della centrale Enel nella Valle del Mercure, al confine con la Basilicata. Fiore: ” Siamo convinti che l’entrata in esercizio della centrale del Mercure, non abbia nessun significato,  per i processi di sviluppo economico per i territori del Parco Nazionale del Pollino. Continueremo a sostenere e programmare nuove azioni amministrative e legali che dimostrino l’inefficienza della Centrale del Mercure,  per il rilancio economico del Pollino e l’alta pericolosità sotto il profilo ambientale e per la salute dei residenti delle aree limitrofe. Corraro, sindaco di Viggianello, replica alle accuse del comitato pro centrale del Mercure: “Non sprechiamo assolutamente denaro pubblico per tutelare la salute dei nostri cittadini e desideriamo salvaguardare gli interessi del territorio, per la riattivazione di una centrale che non produrrà alcun vantaggio economico, per il mio comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *