Cerignola, si dimette l’assessore Augelli

“È notizia di questi giorni che l’assessore Augelli ha rassegnato le proprie dimissioni. Ci fa piacere che, per il suo bene, abbia ascoltato il nostro consiglio così potrà difendersi da uomo libero. Ci fa piacere soprattutto per la nostra città, che non merita di essere declassata per i comportamenti di chi oggi la amministra”. E’ il commento del gruppo consiliare di Apricena ‘Democraticamente’ alle dimissioni dell’assessore Augelli. In questi giorni erano arrivate le precisazioni della Procura della Repubblica e del Gip di Foggia sulle indagini in corso per l’operazione “Madrepietra”.
“Era l’ennesima occasione per dire la verità agli Apricenesi ma, ancora una volta, hanno preferito mentire. Tanto da dover scomodare la Procura della Repubblica, che si è vista costretta a emanare una nota per fare chiarezza sulla vicenda. Hanno urlato a gran voce che ‘non esistono indizi di colpevolezza’ e che ‘sono stati annullati i reati’. Allora perché invece la Procura parla di un quadro indiziario rafforzato. Il sindaco è indagato, l’ex assessore Augelli è indagato, Matteo Bianchi è indagato. Non è compito nostro entrare nel merito delle vicende giudiziarie, ma ci tocca ancora una volta mettere in evidenza come stanno tradendo la fiducia degli Apricenesi, continuando a raccontare la “loro” falsa verità.
La nota termina con un consiglio al sindaco, Antonio Potenza: “Segua l’esempio del suo assessore Ivan, si dimetta e ci liberi dall’imbarazzo di ascoltare un sindaco indagato cianciare di legalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *