Chiuso dal prossimo 23 maggio lo sportello Atm della banca di Lagopesole

“L’amministrazione comunale di Avigliano ha appreso da un manifesto affisso presso lo sportello di Lagopesole che dal prossimo 23 maggio non sarà attivo lo sportello Atm della filiale stessa, preludio alla chiusura dello stesso sportello di tesoreria”. È quanto scrive il sindaco di Avigliano, Vito Summa, in un comunicato, in cui è ricordato che “lo sportello di tesoreria di Lagopesole ha avviato la sua attività nel 2003, su richiesta di questo ente, per consentire alla clientela dello sportello bancario di Avigliano (allora Banca Meridiana, filiale storica) che risiedeva nel territorio a Nord del comune (circa 5.000 abitanti), di usufruire del servizio della tesoreria comunale, nell’ambito di un proficuo rapporto di reciproca collaborazione che ha caratterizzato in questi anni le relazioni tra comune e banca tesoriera. Dal 2003 ad oggi l’operatività dello sportello ha prodotto di un fruttuoso interscambio tra la filiale madre di Avigliano e lo sportello di Lagopesole, intercettando le numerose attività private e commerciali insediate in un’area caratterizzata da una spiccata vivacità economica sull’asse Potenza Melfi, diventando punto di riferimento per gli oltre mille clienti che periodicamente beneficiano di questo servizio. Inoltre, con l’introduzione del dispositivo Atm bancomat, rappresenta attualmente un servizio indispensabile anche per le migliaia di turisti che visitano il castello medioevale di Lagopesole ogni anno, per il presidio ASP, per la Scuola e per la Caserma dei Carabinieri, ma soprattutto per le centinaia di cittadini, artigiani, commercianti e professionisti che si servono del servizio e che ora saranno costretti a spostamenti scomodi e dispendiosi. Si fa fatica a comprendere il modus operandi della direzione strategica, per il metodo utilizzato ma anche per il merito, atteso che il bancomat dello sportello di Lagopesole risulta quello più utilizzato in assoluto, anche rispetto allo sportello postale ed a quelli delle banche degli altri paesi limitrofi. La scelta di chiudere questo importante punto di erogazione di servizi, priva la stessa banca di una clientela effettiva e potenziale, contribuendo a depauperare il territorio di un servizio fondamentale per le attività produttive, anche in considerazione del fatto che il territorio rispetto alla città di Avigliano è separato da un tortuoso percorso di montagna e la filiale di Banca Intesa più vicina è situata a Rionero in Vulture, a oltre 20 km di distanza. Si evidenzia altresì che la chiusura improvvisa e unilaterale dello sportello potrebbe configurare una violazione degli obblighi rispetto all’affidamento del servizio di tesoreria, la cui scadenza è fissata al 31.12.2019, e da cui potrebbero derivare evidenti danni e disagi rispetto all’attività finanziaria del Comune di Avigliano. L’Amministrazione comunale invita la Direzione strategica a rivedere la decisione assunta, e chiede la convocazione di un incontro urgente per conoscere la motivazione di una decisione inaccettabile, dichiarandosi disponibile a valutare ogni utile iniziativa necessaria per il mantenimento dello sportello, anche al fine di non vanificare gli sforzi sostenuti nel recente passato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *