Chiusura del Servizio Psichiatrico di Matera: Cgil-Cisl-Uil chiedono revoca immediata

La Cgil-Cisl-Uil e le categorie FP Cgil – Cisl Fp – Uil Fpl della Provincia di Matera fanno presente che ad oggi la Direzione della Asl di Matera non ha ancora adottato alcun provvedimento formale di revoca o sospensione dell’atto di chiusura del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura di Matera previsto per l’imminente 1 luglio 2019 che permetterebbe di creare le condizioni per affrontare la problematica nell’assoluta tranquillità e proficuità che la delicata materia necessita. 

Tanto viene meno alla richiesta avanzata dalle OO.SS., Associazioni e Coordinamento socio – sanitario e dalle famiglie  al tavolo prefettizio tenutosi nella mattinata di ieri e disattende anche la stessa richiesta avanzata dall’assemblea dei Sindaci del comprensorio dell’ASM di Matera.

Nella indefinita situazione, le OO.SS. hanno attivato gli Uffici Legali procedendo alla diffida dell’Azienda Sanitaria di Matera a voler immediatamente revocare in autotutela il provvedimento ed in caso di mancato riscontro si attiveranno i rimedi di carattere giudiziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *