Cia Puglia chiede alla Regione un decreto migliorarivo per l’emergenza Xylella

La CIA Agricoltori Italiani di Puglia ha chiesto formalmente alla Regione Puglia la convocazione di un incontro per discutere di un eventuale, ma auspicabile, piano che preveda la applicazione di tecniche di sovrainnesto sugli ulivi secolari che dovessero risultare infetti da Xylella fastidiosa, ancorchè senza sintomi.

Gli ultimi dati ufficiali, resi noti lo scorso 22 febbraio, del monitoraggio di Xylella fastidiosa confermano la presenza di altre 148 piante infette a nord della provincia di Brindisi (2 a San Michele Salentino, 18 a Latiano, 29 a Carovigno, 99 a San Vito dei Normanni), ed in particolare nella Piana degli Ulivi Millenari, oltre alle piante già riscontrate dai precedenti monitoraggi, nei comuni di Ostuni, Fasano e Monopoli.

Da sempre CIA – Agricoltori Italiani ha chiesto la massima tutela e salvaguardia dei secolari che rappresentano anche un importante elemento paesaggistico ed un forte attrattore turistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *