Il Cibus ringrazia l’Istituto Alberghiero di Matera

Il cibo non si butta mai figuriamoci quando a cucinarlo sono dei professionisti dei fornelli che aggiungono l’ingrediente della passione. E così l’Istituto alberghiero di Matera, che ha curato il buffet a termine dell’incontro organizzato da AICA e dagli Uffici Scolastici Regionali e territoriali di Basilicata a cui hanno partecipato diverse scuole della città ha dato sfoggio della bravura con tartine, pasta, insalate, dolci, elegantemente impiattati.

Ma quando si sono resi conto che il cibo non solo sarebbe bastato per tutti i partecipanti ma probabilmente sarebbe anche avanzato, senza esitazione hanno contattato la rete di Cibus -S.I.T.O.S, che lo ricordiamo è un progetto sostenuto da Fondazione con il Sud per contrastare lo spreco alimentare, due volontari sono passati, con l’apposito furgoncino al ritiro delle eccedenze.

Risultato? Ottimo sia per quantità che per qualità (ovviamente).

13 vassoi con spiedini di antipasti, affettati, formaggi, pomodori distribuiti, secondo le necessità, 4 a San Rocco e 9 alla casa dei giovani;

5 pirofile di ceramica contenenti pasta e timballi distribuite 2 a San Rocco e 3 alla Casa dei Giovani;

2 vassoi di acciaio e 2 in legno contenenti della carne distribuite a San Rocco e infine un grande pezzo di torta per gli ospiti della mensa di don Angelo Tataranni.

Naturalmente gli ospiti delle mense ringraziano. Ed anche noi della rete di Cibus-S.I.T.O.S, composta da circa 35 attività commerciali che donano quotidianamente i loro prodotti, vogliamo ringraziare l’Istituto Alberghiero di Matera per la sensibilità dimostrata verso il prossimo e soprattutto per averci ricordato l’atteggiamento di grande rispetto quotidiano verso il cibo che bisogna avere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *