Clownterapia: a Trani la raccolta di giocattoli per i bambini ricoverati in ospedale

Domenica 19.5.2013, ore 10, tantissimi Clown in piazza a Trani per la Raccolta giocattoli nuovi.

Nella mattinata sarà consegnato ai nuovi Clown Spaghetto e Fumetto l’Attestato di Clownterapia.

I nostri Clown Spaghetto e Fumetto con il Comune di Trani, hanno organizzato nella Piazza centrale, una raccolta giocattoli nuovi, per i Bambini ricoverati negli Ospedali, a favore dell’Oasi del Sorriso Clownterapia Matera, che sarà presente a Trani. Clownterapia o Terapia del Sorriso. Ci sono molti modi per chiamarla, ma il concetto è uno solo: l’allegria aiuta a guarire! Nel corso di pochi anni molti ospedali si sono dotati di dottori alquanto speciali: i medici-clown, che armati di naso rosso di plastica, stetoscopi giganti di gomma e camici bianchi colorati si aggirano tra i letti degli ospedali autorizzati. Le strutture che abbracciano questa filosofia terapeutica fanno affidamento esclusivamente sui volontari, che offrono qualche ora del proprio tempo per allietare le corsie. La Terapia del Sorriso si basa sugli effetti positivi psicologici e biologici del riso. Ridere infatti è un esercizio muscolare e respiratorio che permette un fenomeno di purificazione e liberazione delle vie respiratorie superiori; ridere può in effetti far cessare una crisi di asma provocando un rilassamento muscolare delle fibre lisce dei bronchi, per azione del sistema parasimpatico. Per coloro che soffrono di enfisema, ridere, provocando l’aspirazione dell’aria, migliora l’insufficienza respiratoria.

Ridere ha un effetto benefico sul colesterolo in quanto promuove l’aumento degli scambi polmonari e tende ad abbassare il tasso di grasso nel sangue.

Ridere fa rilassare il nostro corpo. Da quando si inizia a ridere, il cuore e la respirazione accelerano i ritmi, la tensione arteriosa cala e i muscoli si rilassano. Si può affermare quindi che il riso ha un ruolo di prevenzione dell’arteriosclerosi.

Ridere possiede una funzione depurativa dell’organismo ed espellendo anidride carbonica permette un miglioramento delle funzioni intestinali ed epatiche.

Ridere combatte la stitichezza perché provoca una ginnastica addominale che rimesta in profondità l’apparato digestivo.

Ridere, sullo stato generale di salute, combatte la debolezza fisica e mentale: la sua azione infatti causa una riduzione degli effetti nocivi dello stress.

Ridere calma il dolore, in quanto distrae l’attenzione da esso e quando lo stesso dolore riappare non ha più la stessa intensità.

Ridere è un primo passo verso uno stato di ottimismo che contribuisce a donare gioia di vivere e quindi ha delle proprietà antidepressive. Anche l’insonnia passa, perché ridere diminuisce le tensioni interne.

Terapie universali, insomma e senza effetti collaterali, che i clown portano avanti grazie al coinvolgimento e alla preziosa collaborazione dei medici, del personale infermieristico e OSS”.

Cav. Uff. Giovanni Martinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *