Cna e Istituto del Design Matera: Sottoscritta la convenzione quadro per realizzazione di attività di ricerca accademica

Questa mattina alle ore 11 si è svolta presso la sede dell’Istituto del Design di Matera la  conferenza stampa relativo alla illustrazione dei contenuti dell’accordo di collaborazione sottoscritto l’Istituto del Design di Matera  e la CNA Basilicata.

Hanno presenziato all’incontro il Presidente dell’Istituto del Design (IDD) Matera Prof. Pasquale Domenico Toce, il Presidente CNA Nazionale artistico e tradizionale Andrea Santolini,il Presidente CNA Basilicata Leo Montemurro e Margherita Albanese, Presidente territoriale della Unione  CNA Artistico e Tradizionale .

In apertura dei lavori Pasquale Toce ha evidenziato come tale accordo ha tra le sue finalità quelle della promozione, organizzazione e diffusione della ricerca scientifica e accademica nel settore artistico e in particolare del design. L’Istituto del Design Matera nasce nel 2016 con una mission: radicalizzare un’offerta formativa innovativa che abbia come obiettivo quello di formare i professionisti del design. Entrambe le parti, con questo accordo, si impegnano a fondere i due mondi, quello del design e quello dell’artigianato, due mondi espressione della tradizione e della innovazione, della tradizione e della tecnologia,  in modo tale da creare uno scambio di conoscenze, workshop e laboratori con aziende del territorio per favorire l’incontro tra le aziende e gli studenti dell’Istituto dando loro l’opportunità di affacciarsi nel mondo dell’artigianato e soprattutto fornire loro esperienze e competenze dirette.

Andrea Santolini presidente nazionale di Cna Artistico e Tradizionale ha invece sottolineato come accordi di questo tipo, che possono di sicuro essere presi a modello anche a livello nazionale, favoriscono l’incontro tra il mondo della formazione ed istruzione con il mondo antico dei saperi artigiani depositari di una cultura secolare oggi più che mai necessaria per mantenere nel mondo alta l’attenzione nei confronti dell’Italian Style of life, un modello unico ed irripetibile che mai nessuno potrà copiarci.

Margherita Albanese, invece, imprenditrice operante nel settore dell’artigianato artistico e tradizionale ha detto che i nostri artigiani sono desiderosi di aprirsi al mondo dei giovani e di trasmettere loro quanto imparato in anni e anni di bottega come pure di avviare scambi proficui con i design che figurano tra i docenti dell’IDD.

Leo Montemurro Presidente della Cna Basilicata ha affermato che perno centrale del progetto è Matera ma non bisogna dimenticare il resto della regione. Bisogna costruire relazioni stabili con il mondo dell’istruzione e della formazione ed è proprio in questa direzione che si muove l’accordo sottoscritto questa mattina. Occorre, inoltre, lavorare con più determinazione ed energia nella direzione della  digitalizzazione delle imprese, un artigiano può avere tutte le conoscenze e competenze ed essere il più bravo al mondo ma se non è al passo con l’innovazione diventa un problema anche la vendita dei propri prodotti.

Il mondo dell’artigianato deve costruire relazioni ma anche essere in grado di utilizzare gli strumenti innovativi che la tecnologia soprattutto quella comunicativa e quella relativa alle possibile di applicare l’e-commerce ci mette a disposizione.

Insieme con Toce, ha concluso Montemurro,  abbiamo pensato alla istituzione di un riconoscimento per le imprese eccellenti nel campo dell’artigianato & design operanti a livello regionale come pure l’implementazione della settimana del design da tenersi non solo a Matera Capitale Europea della Cultura sino al 2033 ma in forma itinerante in tutta la Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *