Cocaina nascosta nelle lattine di bibite, due arresti a Manfredonia

Avevano adottato un astuto stratagemma per nascondere la droga, ovvero inserirla all’interno di alcune lattine di bibite vuote, poi chiuse ermeticamente e lasciate nel frigorifero. Ma i Carabinieri hanno scoperto il trucco e così sono scattati gli arresti per due uomini di Manfredonia, Salvatore Palumbo di 34 anni e Pietro Rignanese. I due avevano ricavato particolari alloggiamenti all’interno delle lattine per nascondere la cocaina, fissata con silicone. Le lattine, poi, una volta richiuse con la sommità recante ancora la linguetta integra, apparivano come integra, sia alla vista che al peso, e successivamente riposte in frigorifero. I due uomini, inoltre, avevano installato presso le rispettive abitazioni alcune telecamere che inquadravano le strade limitrofe, potendo così notare per tempo l’eventuale sopraggiungere delle forze di Polizia ed eludere ogni controllo.
Nel corso della perquisizione i militari hanno anche sequestrato, oltre alla droga rinvenuta (oltre 65 grammi di cocaina), anche i bilancini di precisione, le lattine di bibite modificate, le sostanze da taglio ed il materiale da confezionamento trovati in casa, l’autovettura in cui era occultata parte della droga e la bicicletta, le armi bianche e la pistola ad aria compressa modificata, nonché la somma complessiva di quasi 1900 euro, ritenuta essere il provento delle attività di spaccio dei due arrestati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *