Comune di Matera, on-line lo sportello per le attività produttive

Niente più file agli sportelli del Comune, niente più girovagare fra uffici ed enti. Per coloro che vogliono aprire un’attività produttiva da oggi è on-line il Suap, lo sportello unico delle attività produttive. Basta un click sul computer ed è possibile scaricare modelli e normativa. Basta andare sulla home page del sito del Comune di Matera, andare nella sezione servizi e cliccare sull’apposito link del SUAP. L’iniziativa è stata illustrata stamane dal sindaco di Matera, Salvatore Adduce, dall’assessore comunale alle Attività produttive, Silvia Vignola, dal consigliere comunale, Nico Trombetta nel corso di una conferenza stampa durante la quale Santino Lomurno, della società Hsh, ha illustrato concretamente il funzionamento e le modalità operative dello sportello on-line.

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) è uno strumento di semplificazione amministrativa che utilizza a sua volta altri strumenti di semplificazione (SCIA, silenzio assenso, accordo tra amministrazione e privati, conferenza di servizi ecc.) al fine di snellire i rapporti tra Pubblica Amministrazione (PA) ed utenza. Lo Sportello Unico, individuato quale canale esclusivo tra imprenditore e Amministrazione per eliminare ripetizioni istruttorie e documentali, originariamente disciplinato con D.P.R. 20 ottobre 1998, n. 447, non ha in questi anni trovato una efficace ed omogenea attuazione sul territorio nazionale.

“Si tratta di uno strumento – ha spiegato il sindaco – che serve a snellire le procedure burocratiche offrendo una positiva opportunità per chi vuole avviare un’impresa. Con questo sportello – ha concluso Adduce – Matera fa un altro passo in avanti nel processo di modernizzazione della macchina comunale”. Per Silvia Vignola “lo sportello unico delle attività produttive del Comune di Matera è costruito sui criteri stabiliti a livello nazionale. Non a caso ha già ricevuto l’accreditamento da parte del competente ministero. Tuttavia la formula è quella del work in progress. Vale a dire che abbiamo strutturato lo sportello in modo da aggiornarlo e migliorarlo continuamente”. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche rappresentanti delle associazioni dei commercianti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *