Comune Potenza, da domani presidio lavoratori Facility

Saranno in presidio permanente dalle 10 di domani davanti alla sede del Comune di Potenza circa ottanta lavoratori della Facility, la ditta che gestisce i servizi di pulizia, vigilanza e portierato degli edifici e delle strutture comunali. La decisione di presidiare il municipio a tempo indeterminato è stata assunta oggi al termine dell’infruttuoso tavolo di confronto tra la delegazione sindacale di Cgil, Cisl, Uil, Filcams, Fisascat e Uiltucs e l’amministrazione comunale.
L’ipotesi di una rimodulazione dei tagli annunciati, fatta balenare ieri durante l’incontro alla direzione provinciale del lavoro dall’amministrazione comunale non ha trovato riscontro nel vertice di questa mattina. Il Comune di Potenza – riferiscono i sindacalisti presenti all’incontro – ha invece ribadito la necessità di procedere ai tagli con decorrenza dal 1° marzo. I sindacati, pur consapevoli delle difficoltà finanziarie in cui si dibatte l’ente, hanno chiesto che “le risorse finanziarie disponibili siano destinate prioritariamente al mantenimento dei livelli occupazionali e che ogni ipotesi di rimodulazione della spesa per i servizi esternalizzati debba essere ad impatto zero per quanto riguarda i posti di lavoro”.
“Il contenimento della spesa – hanno aggiunto i sindacati – deve esser fatto secondo un programma e non semplicemente tagliando gli appalti e spalmando gli oneri su lavoratori part-time che guadagnano 400 euro lordi mensili perché vorrebbe dire ridurre decine di famiglie alla fame, come sta già succendo – hanno fatto notare i sindacalisti al tavolo – per una dozzina di dipendenti della Ariete che rischiano di finire in un mezzo ad una strada”.
I sindacati si sono detti “disponibili a riprendere la trattativa e a valutare anche l’ipotesi di un cambio di gestione qualora l’attuale società non fosse in grado di assicurare il mantenimento degli attuali posti di lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *