Comunicato emesso dalla Conferenza Episcopale di Basilicata sul Coronavirus

A seguito del decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri riguardante la chiusura delle Scuole, di ogni ordine e grado, e delle Università, la Conferenza Episcopale di Basilicata ha stabilito che fino al 15 marzo saranno sospese le attività di catechismo e di oratorio in tutta la Regione Ecclesiastica Lucana.
Una decisione prudenziale che consentirà di prendere precauzioni igienicosanitarie dinanzi all’epidemia coronavirus (COVID-19), seguendo scrupolosamente le istruzioni del Ministero della Salute e dei medici di famiglia.
Già il 24 febbraio la Conferenza Episcopale Di Basilicata, unitamente ai comportamenti prudenziali ed ai suggerimenti del Ministero della Salute, aveva indicato per i luoghi di culto della Basilicata le seguenti misure:
1. svuotare le acquasantiere;
2. evitare il segno della pace durante la Messa;
3. dare la comunione solo sulla mano;
4. evitare, come in uso in molte delle nostre comunità parrocchiali le condoglianze, al termine dei funerali, dei trigesimi e degli anniversari;
5. lavarsi bene le mani (presbiteri, diaconi, ministri della comunione).
Sarebbe inoltre opportuno- sospendere incontri comunitari;
1. promuovere in tutte le chiese l’adorazione eucaristica quotidiana;
2. di domenica, dove c’è particolare flusso di gente, inserire qualche altra Messa.
In questo momento particolare, ricordando coloro che soffrono, in particolare i defunti, a causa di questa epidemia, facciamo nostra la Parola di Dio: “In ogni occasione, pregate con ogni sorta di preghiere e di suppliche nello Spirito, e a questo scopo vegliate con ogni perseveranza e supplica per tutti i santi” (Ef 6, 18).
La conferenza Episcopale di Basilicata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *