Comunicato FdI su forestazione

La nostra Regione è costituita da un territorio estremamente fragile, flagellato annualmente da fenomeni di dissesto idrogeologico che la collocano in cima alla classifica delle regioni fortemente a rischio. In questo contesto, notevole importanza dovrebbero avere gli addetti regionali alla forestazione, che con il loro lavoro dovrebbero operare al fine di mitigare il rischio di disseto idrogeologico.
Infatti il piano operativo 2014 alla forestazione, dotato di uno stanziamento finanziario di circa 40 milioni di euro, prevede il coinvolgimento della manodopera forestale in attività volte alla messa in sicurezza del territorio, alla tutela dell’ambiente e alla valorizzazione multifunzionale dei complessi forestali pubblici, con particolare attenzione alla realizzazione di interventi mirati alla mitigazione del dissesto idrogeologico, particolarmente importanti per prevenire eventi calamitosi (erosione del suolo, frane, allegamenti), come quelli che si sono susseguiti recentemente nella nostra regione.
Invece si riscontra che in molti casi gli addetti alla forestazione vengono impiegati in mansioni e ambiti che nulla hanno a che vedere con gli obiettivi che dovrebbe perseguire il piano operativo alla forestazione. Numerosi sono i casi in cui si è impiega la manovalanza forestale per la pulizia delle strade dei centri urbani delle nostre cittadine.
Un impiego del tutto privo di utilità, uno spreco di risorse economiche ed umane, che nulla ha a che fare con la mitigazione del rischio idrogeologico, né tanto meno con le linee programmatiche 2013-2020, che si fondano sul perseguimento di obiettivi generali, che puntano allo sviluppo di un’economia forestale efficiente e innovativa, tutelando il territorio e l’ambiente.
Il consigliere regionale Gianni Rosa in questi giorni ha provveduto ad inoltrare una interrogazione alla giunta regionale al fine di comprendere le ragioni per le quali si continua a non impiegare, negli ambiti stabiliti, questi addetti alla forestazione.
Ci auguriamo che si provveda a controllare che l’impiego di tale manovalanza operi per la tutela del nostro territorio e non per sopperire alle gravi mancanze delle amministrazioni comunali, che per difetto di programmazione e organizzazione non riescono a garantire il decoro, la pulizia e l’ordine delle città che governano.
Donato Ramunno – Capogruppo Fratelli d’Italia Rionero in Vulture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *