Concorso Sanitaservice, solo il 13% dei partecipanti ammesso alla prova orale

Il primo scoglio del concorsone di Sanitaservice Lecce è stato superato solo dal 13 per cento dei partecipanti, e tra i bocciati anche tanti laureati. Sul sito della società in house della Asl di Lecce è stata pubblicata la graduatoria degli ammessi alla seconda prova d’esame (test a risposta multipla per la prima) che consiste in un colloquio sulle norme che regolano il servizio sanitario nazionale, inglese, cultura generale, informatica in una data ancora non definita. Erano circa 1007 le persone che il 12 aprile si erano presentate ai cancelli delle ex Manifatture Knos per affrontare la prima prova; 134 candidati hanno passato il primo turno.
Il concorso, bandito a settembre del 2017, prevede 12 posti per impiegati da destinare ai Cup della Asl di Lecce, ma i sindacati di categoria sono convinti che la graduatoria verrà utilizzata per coprire le 36 assunzioni previste per quest’anno e, quindi, alla fine potranno contare sul posto fisso in 48. La convinzione dei sindacati si fonda sul fatto che il tema è stato già trattato negli incontri con l’amministratore unico di Sanitaservice, Gabriele Onorato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *