Condannato 53enne di Avigliano per stalking e violenza sessuale

Minacce, botte, umiliazioni d’ogni genere e pedinamenti, tutto ciò verso moglie e figli che dopo anni scanditi da un clima di “oppressione e sopraffazione” e di sofferenze taciute, non ce l’hanno fatta più e hanno denunciato tutto alla Polizia locale che già indagava da tempo per conto della Squadra Mobile.
Così, con l’accusa di maltrattamenti, stalking e violenza sessuale, Vito Sileo, 53enne di Avigliano, è stato condannato a tre anni ed otto mesi dal gip del Tribunale di Potenza, Amerigo Palma, al termine di un processo con rito abbreviato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *