Conferenza stampa di bilancio AVIS Basilicata

E’ prevista per oggi, alle ore 10,30 presso la Sala degli Specchi del Teatro F.Stabile di Potenza – la conferenza stampa di bilancio 2011 di AVIS Basilicata.

Di seguito gli argomenti trattati durante l’incontro con i giornalisti e le istituzioni:

– bilancio delle attività svolte nell’anno 2011;

– presentazione dei risultati raggiunti in ambito associativo;

– presentazione dei dati relativi alle alle donazioni e alla distribuzione regionale ed

extraregionale di sangue e plasma;

– focus sulle attività in corso del Progetto ‘Solidarietà in rete’, vincitore del bando di

Fondazione con il Sud;

– progetti ed obiettivi per l’anno 2012.

AVIS Basilicata si appresta a fare un bilancio delle attività svolte nel 2011; tante sono state le iniziative e le attività messe in campo da una realtà associativa ben distribuita su tutto il territorio regionale e con un alto tasso di penetrazione a livello comunale. Avis Basilicata infatti è un’associazione che oggi conta più di 21.000 soci: un numero importante davanti al quale nasce l’esigenza di una sempre maggior chiarezza verso soci, donatori e quanti collaborano al suo successo sul territorio lucano. In questo contesto assumono carattere fondamentale le caratteristiche istituzionali e organizzative, la strategia di comunicazione in rapporto agli stakeholders interni ed esterni, gli obiettivi dell’associazione.

La conferenza sarà anche un momento di ringraziamento dedicato ai volontari e ai donatori, grazie a loro AVIS Basilicata ha raggiunto nel 2011 il traguardo delle 30.000 donazioni: le proiezioni a dicembre, infatti, segnano la cifra di 29.359 sacche di sangue e plasma distribuite in regione più 653 unità inviate fuori dalla Basilicata, per un totale di 30.012 unità. Il mese più ricco di donazioni è stato settembre, con 2.637 sacche di sangue raccolte. Il differenziale tra la raccolta 2010 e 2011 è pari a +7,79% (5,71% rispetto alla raccolta di sangue intero e 17,60% in aferesi). Con queste cifre la Basilicata raggiunge la piena autonomia ematica e riesce a contribuire alle necessità delle altre regioni italiane.

Inoltre sono state tante e diversificate le attività svolte nell’ultimo anno dall’associazione anche in settori diversi da quello della donazione: nelle linee di programmazione degli ultimi anni AVIS Basilicata non ha fatto mancare lo spazio per iniziative destinate al sovvenzionamento di progetti umanitari per le popolazioni delle zone del mondo più svantaggiate. In questa direzione va inserito il Progetto legato all’Hospital Jean de Dieu di Tanguiéta, progetto del quale la pubblicazione del libro ‘Oltre il confine’ del medico lucano Piero Marotta – presentato a settembre – rappresenta solo il primo passo.

Obiettivo ultimo dell’associazione lucana infatti è la realizzazione di un reparto di Pediatria presso l’ospedale africano, un progetto ambizioso mirato a ridurre e curare quelle patologie che determinano l’alto tasso di mortalità pediatrica in questo paese.

Ancora rivolta al sociale è stata la messa in opera del progetto ‘Solidarietà in rete’ (vincitore del bando ‘Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2010’ di Fondazione con il Sud) che ha come obiettivo quello di rafforzare l’integrazione di alcune comunità di immigrati proprio attraverso quella che è la missione dell’Avis, la promozione alla donazione del sangue.

Infine, con l’obiettivo di rendere più efficiente la raccolta sangue in Basilicata, si è ritenuto di voler installare un sistema di tracciabilità GPS su tutti gli automezzi che trasportano il sangue. Questa innovazione consentirà di conoscerne la posizione esatta in tempo reale, ricevendo al contempo informazioni sui tempi di percorrenza dal momento del prelievo alla consegna e sulla temperatura dei frigoriferi per il sangue, oltre a tutta una serie di altre informazioni utili al trasporto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *