Conferenza termale ‘Touraqua’ a Milano per Expo 2015

In occasione di Expo 2015 si è tenuta a Milano una Conferenza termale dal titolo Touraqua organizzata dalle Terme di Rapolla e dal GAL del Vulture in Basilicata. La sessione scientifica ha visto la partecipazione del dott. Ambrogio Carpentieri, direttore sanitario delle Terme, che ha evidenziato l’efficacia terapeutica delle acque termo-minerali bicarbonato-solfto-alcaline nelle patologie reumo-artropatiche, respiratorie e dermatologiche. La dott.ssa Mariagrazia Pace medico assistente termale ha parlato delle acque come fonte di benessere sin dai primordi e il prof. Francesco Russo ha fatto il punto sullo stato dell’arte del Termalismo italiano e delle sue enorme importanza a basso costo sulla salute degli anziani e delle persone affette da patologie cronico-recidivanti e professionali.
L’intervento dell’on. Massimo Tedeschi è stato improntato sulla integrazione delle diverse associazioni e figure professionali che costituiscono il mondo del termalismo e della assoluta necessità di interagire con una unica voce per esempio esprimendo un Delegato a turno in una Ferderazione nazionale del Termalismo tra Federterme, AMIITTF, AITI, ANCOT e altri.
Sono susseguiti gli interventi del Direttore del Gal Vulture che ha rimarcato l’importanza delle acque termali di Rapolla e del sistema termo-minerale del Vulture nei diversi ambiti salutistici, turistici e commerciale. Il Direttore delle Terme Maurizio Colangelo è stato il moderatore della conferenza e ha toccato i punti nevralgici che il sistema risente tra ricerca del petrolio nell’area, necessità di confronto con la parte pubblica per ampliare la ricettività del sistema e azione assolutamente individuale dei medici sulla ricerca scientifica sulle acque minerali riconosciute ormai a livello nazionale e non solo.
Il vicePresidente di Federterme ha posto l’accento su come le Terme in Italia siano un attrattore in ambito loco-regionale in modo particolare per il Comune che le ospita che dovrebbe sottolineare la loro presenza nello stesso nome per es. di Rapolla Terme. Il Direttore Generale dell’APT Perri ha ascoltato con molto interesse i vari interventi concludendo di dover e poter fare di più per il Termalismo come ulteriore volano turistico lucano.
Il prof. Fabrizio Cavanna ha concluso con la presentazione del suo libro sul “Benessere. Pecorsi di management e governance nel circuito hotel, terme, spa” alla cui scrittura hanno partecipato diversi Direttori sanitari tra cui il dott. Carpentieri. Il sottosegretario dott. Vito De Filippo ha ricordato che la società civile evolve verso condizioni di malattia cronica per i miglioramenti diagnostico-terapeutici in medicina e degli stili di vita per cui le Terme ben si pongono come fondamentali presidi sanitari di cura e riabilitazione in una economia debole. La serata è terminata con un cooking show sui prodotti eno-gastronomici della nostra Terra lucana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *