Confermato il carcere per un 33enne leccese

Il Tribunale del Riesame di Lecce ha confermato la custodia cautelare in carcere per Antonio Cortese, di 33 anni di Melissano (LE), che lo scorso 12 giugno fu coinvolto in un incidente stradale in cui morì il 17enne di Ugento Gabriele De Giorgi. Cortese è accusato di omicidio colposo per avere causato la morte del giovane, nonchè di essersi messo alla guida dell’auto dopo avere assunto droga. Cortese cercò di scusarsi, affermando che la vittima avrebbe percorso la strada tra Alliste e Ugento a bordo di uno scooter che procedeva a luci spente, e che gli sarebbe comparso davanti all’improvviso. Ma i test tossicologici, effettuati poche ore dopo l’incidente, dimostrarono che nel sangue di Cortese erano presenti residui di sostanze stupefacenti. Cocaina, nello specifico, che il giovane ha asserito di avere assunto tre giorni prima dell’incidente. Sulla base di tale assunto i suoi avvocati, Roberto Bray e Francesca Conte, hanno chiesto al Tribunale della libertà di Lecce la sua scarcerazione. Il Riesame, presieduto dal giudice Silvio Piccinno, ha invece rigettato la richiesta, confermando la custodia cautelare in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *