Consegnato Premio azienda longeva a 7 imprese materane

Un esempio di  laboriosità e di presenza sul territorio, che  da oltre mezzo secolo , hanno segnato l’attività di  piccole e medie aziende della provincia di Matera. Sono le imprese longeve  che la  Camera di commercio di Matera ha gratificato  con il Premio “Azienda Longeva”, riservato alle realtà produttive al servizio del territorio nel segno della continuità, dell’esperienza e della tradizione. Il premio è andato alle imprese Albergo Roma di Giovanni Tortorelli di Matera, esercente  attività ricettiva, Domenico Corniola di Irsina, che svolge attività di barbiere; Impianti Cosimo Ruggieri di Matera, che realizza  impianti di riscaldamento, idrosanitari, gas e anticendio; Graziantonio Lascaro di Matera che svolge attività di commercio al dettaglio di carburanti e accessori auto, soccorso stradale, autoriparazione, raccolta e trasporto rifiuti; Gerardo Potenza di Grassano, attiva nel settore del commercio al dettaglio di generi di monopolio, articoli di cancelleria e giornali, S&P Ristorazioni sas di Matera che si occupa di ristorazione e catering e Sacco Francesco Paolo che si occupa di commercio al dettaglio di alimenti a Matera.  La consegna di attestati e targhe è avvenuta nel corso di una cerimonia con la partecipazione del presidente della Camera di commercio, Angelo Tortorelli, e del Segretario generale Luigi Boldrin, dei componenti di giunta e dei rappresentanti delle associazioni imprenditoriali. “Questi esempi di longevità economica – ha detto il presidente della Camera di commercio, Angelo Tortorelli – sono  uno  stimolo per tutti a impegnarsi per la ripresa, valorizzando  quelle realtà produttive che hanno caratterizzato, per longevità e tradizione, la storia dell’economia locale”.  Tra loro ci sono realtà che operano da mezzo secolo fino a 70 anni e questo rappresenta un segnale di attaccamento ai nostri centri, grandi e piccoli, e alle comunità locali. Sono un patrimonio di esperienze da tutelare che rappresenta uno stimolo ad andare avanti, pur in presenza di una fase difficile per il sistema produttivo locale e nazionale.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *