Quattro consiglieri di Realtà Italia vogliono conoscere i nuovi padroni del FC Bari 1908

I cittadini chiedono alla politica di essere ‘trasparente’ e noi, consiglieri di Realtà Italia al Comune di Bari, con fermezza formuliamo la stessa richiesta al dott. Gianluca Paparesta, presidente della FC Bari 1908.
In questi giorni ci risulta che il rappresentante legale della neo costituita società calcistica stia dialogando con il Sindaco e con gli assessori allo Sport, Pietro Petruzzelli, e al Patrimonio, Vincenzo Brandi, della città di Bari al fine di ottenere a condizioni di assoluto favore la gestione degli stadi ‘San Nicola’ e ‘Della Vittoria’ nonché dei relativi parcheggi e punti ristoro, ma continua a non dire nulla sui suoi soci.
Nessuno di noi mette in discussione l’operato del dott. Paparesta. Noi vogliamo continuare a credere alla bontà del suo progetto societario, a tal punto che ci siamo anche resi disponibili a rinunciare ai benefit e ad acquistare gli abbonamenti per la prossima stagione calcistica, però, crediamo che sia abbondantemente scaduto il tempo del riserbo sui nuovi proprietari dell’amata squadra di calcio della Bari.
E non è la curiosità a spingerci verso la richiesta di trasparenza. Noi, in qualità di rappresentanti dei cittadini, non possiamo accettare di concedere a condizioni di assoluto vantaggio beni pubblici senza nemmeno sapere chi realmente li gestirà, ne va di mezzo la nostra credibilità politica. Vi è poi una esigenza di coerenza rispetto alle posizioni assunte dall’Amministrazione, solo qualche mese fa, nei confronti della vecchia proprietà della Bari.
Chiediamo dunque formalmente di indire una seduta monotematica per dare al Consiglio la possibilità di ascoltare sia il Sindaco e sia gli Assessori in relazione alle più recenti richieste formulate all’amministrazione cittadina dal dott. Paparesta. E invitiamo tutti i consiglieri a far propria questa nostra richiesta.
Il consiglieri di Realtà Italia al comune di Bari
Alessandra Anaclerio
Giuseppe Di Giorgio
Vito Lacoppola
Giuseppe Neviera

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *